Luca Postregna
Sindaco di Stregna, Udine

Tutti i comuni delle #ValliDelNatisone entrano nell'UTI del Natisone

Tutti i comuni delle #ValliDelNatisone entrano nell'UTI del Natisone

Nelle ultime due settimane di dicembre 2016, i comuni di Pulfero, San Pietro al Natisone, San Leonardo, Drenchia e Grimacco, hanno deliberato l'intenzione di aderire all' " Unione Territoriale Intercomunale del Natione / Union Teritoriâl Intercomunâl dal Nadison / Nediška medobčinska Teritorialna Unija ".

Le deliberazione consigliari di questi ultimi 5 comuni seguono quelle di Prepotto, Savogna e Stregna, avvenute nei mesi precedenti del 2016.

Questi i testi delle delibere con la quale manifestano l'intenzione di aderire all'UTI del Natisone:

Ho approfondito i risultati delle votazioni nei rispettivi consigli: se da un lato era ovvio l'appoggio di tutte le maggiornaze consigliari, dall'altro si è riscontrato il voto di astensione di tutta la minoranza di San Pietro al Natisone, un'astensione a Grimacco, ed un voto contrario rispettivamente a Grimacco e Drenchia.

Le maggioranze dei consigli comunali che hanno approvato il documento hanno tutte contribuito alla discussione con la lettura di un documento riassuntivo dell'iter che hanno seguito.

Ritengo che i comuni di Pulfero, San Pietro al Natisone e San Leonardo, sarebbero stati maggiormente completi se avessere anche scritto della loro richiesta di adesione all'UTI del Natisone del febbraio 2015.

Rispetto alla geometria prevista della giunta regionale, mancano ancora all'appello nell'UTI del Natisone i comuni di Corno di Rosazzo e Torreano, anche loro ricorrenti al TAR e fermi sulle loro posizioni di contrarietà alla riforma.

Ci sarà molto da lavorare.